Home / Il Vangelo della Domenica / Meditiamo e preghiamo sulla Parola di Sabato 24 Febbraio

Meditiamo e preghiamo sulla Parola di Sabato 24 Febbraio

A volte il nemico ha il volto dell’antipatia e della mancanza di stima, altre volte sentiamo che noi stessi siamo oggetto di scherno e di rifiuto. Cosa fare in queste situazioni? Usciamo da noi stessi e impariamo a guardare con gli occhi di Dio. L’altro non sarà più qualcuno da temere, ma qualcuno da amare, semplicemente perché fratello. Forse dietro ad un comportamento di ostilità c’è solo il desiderio di sentirsi amati e riconosciuti, al di là di ogni merito e prestazione.

Ecco, Signore, di fronte a te depongo tutte le mie armi: rinuncio a voler vincere a tutti i costi, al bisogno di sentirmi al primo posto, alla necessità di schiacciare l’altro pur di sentire che valgo. Io sono tuo figlio, hai posto su di me la tua corona di gloria, perché io possa amare come tu ami.